Roma, ricorso respinto. Curve chiuse, ma il caso si può riaprire

E’ arrivato il verdetto dell’Alta corte di Giustizia del Coni sula chiusura di due Curve e del Settore distinti a carico della Roma, sanzione da scontare sabato sera in occasione di Roma-Inter. Verdetto negativo, ricorso respinto. I tre settori resteranno chiusi. Ma attenzione: la Corte ha chiesto un parere alla Giunta Coni sulla norma che ha portato alla squalifica. E il caso potrebbe essere riaperto. E’ questo l’esito dell’udienza sul ricorso della Roma, udienza che si è conclusa alle 11, è durata un’ora e mezzo e per il club giallorosso c’erano l’ad Fenucci e l’avv. Conte. La Roma aveva chiesto lo slittamento della squalifica delle due curve alla prossima edizione della Coppa Italia 2014-2015, ritenendo di non doverla scontare in campionato in quanto maturata a seguito di cori discriminatori in occasione della gara col Napoli, semifinale appunto di Coppa Italia. Ed è proprio su questo principio che si basa il chiarimento chiesto alla Giunta del Coni. Da qui a sabato, ci potrebbero essere altre novità. Un altro capitolo si è chiuso a proposito delibere del Giudice sportivo, sulle gare dell’ultimo turno di campionato. Per Bologna-Roma ci sono altri episodi che coinvolgono i tifosi giallorossi e cori discriminatori. Il Giudice ha deciso: nessuna sanzione per i cori, ma 50 mila euro di ammenda per gli incidenti provocati da alcuni tifosi giallorossi.



Categorie:Il caso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: