La grinta di De Sanctis: «Dobbiamo vincerle tutte»

Un appello ai tifosi perchè fermino i cori anti-Napoli, ma anche un invito a rivedere la normativa: così Morgan De Sanctis, portiere della Roma ed ex del Napoli, commenta i nuovi episodi dell’Olimpico che dovrebbero causare altri provvedimenti del giudice sportivo. “Le curve chiuse? Siamo di fronte a un’anomalia. Non mi permetto di giudicare le istituzioni calcistiche, che molto probabilmente attuano un regolamento, però bisogna fare qualcosa per fare in modo che la gente possa andare a vedere la partita – spiega il portiere giallorosso all’indomani del successo della Roma sulla Sampdoria – A me da giocatore interessa vedere uno stadio sempre pieno, con il pubblico che si gode lo spettacolo assieme alla propria squadra”.

L’APPELLO – De Sanctis, però, prova a sensibilizzare anche i sostenitori giallorossi ricordando che le squalifiche del giudice sportivo arrivano “perché purtroppo ci sono delle minoranze che penalizzano poi tutti quanti”. Minoranze che secondo il portiere “continuano a manifestare un disprezzo, una disapprovazione, chiamiamola anche goliardia” attraverso cori di discriminazione territoriale anti-Napoli. “Ma se c’è un pò di cultura, di buon senso e di responsabilità anche quella minoranza si deve rendere conto che non è più il caso di continuare a fare questo tipo di manifestazioni” conclude De Sanctis, a margine di un evento organizzato al Futbol Club.

RISCATTO – In campionato la Roma ha risposto sul campo alle critiche dopo il ko con il Napoli in Coppa Italia: “Il risultato di ieri era fondamentale, in campionato bisogna costantemente dare continuita’ alla classifica, perché la Juve non si ferma mai e il Napoli ha ripreso la corsa. Dopo aver fallito un obiettivo (coppa Italia, ndr) e’ rimasta l’amarezza insieme alla consapevolezza però di essere in campionato con un bottino di punti che ci fa guardare positivamente in avanti. Dovevamo vincere anche per far sì che le acque tornassero calde dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia”.

GARCIA – Il portiere si schiera con il tecnico Garcia, che aveva risposto duramente alle troppe critiche ricevute. “Credo che sia un aspetto negativo del calcio italiano. Chi non e’ abituato a starci dentro non si rende conto di quali siano le pressioni per chi lavora nell’ambiente. Però sono assolutamente convinto che questa cosa qui il mister, visto che sta a Roma da 8 mesi, l’abbia capita. Voleva sottolineare l’aspetto preponderante, ossia che e’ una grande Roma nonostante una sconfitta pesante come quella del San Paolo”. Secondo De Sanctis “dobbiamo vincerle tutte e ci proveremo, ma versargli addosso eccessive critiche non lo ritengo la cosa giusta, ha fatto bene il mister a tutelare la squadra”.



Categorie:Interviste

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: