Heitinga, Sabatini ci pensa

da IL ROMANISTA – (D.Galli) Il terzo colpo è in arrivo. O il sesto, considerando i prospetti Paredes, Sanabria e Ucan. Entro venerdì la Roma avrà preso un altro centrale di difesa. Heitinga e Paletta sono i nomi più gettonati, quelli che anche ieri continuavano a circolare con insistenza. Con un’avvertenza, la solita peraltro: occhio, Sabatini lavora sempre su più piste contemporaneamente.

È stata una giornata interlocutoria. Sabatini si è preso ancora qualche ora per decidere. Non c’è fretta, questa finestra di mercato si chiude tre giorni. Evidentemente, il ds sa di poter temporeggiare, nonostante l’addio di Burdisso abbia costretto la Roma a dover mettere una pezza in un settore – la difesa – che con Benatia e Castan necessita comunque solo di un difensore di scorta. In pole resta sempre John Heitinga.

Il suo procuratore Rob Jansen – lo stesso di Stekelenburg – è volato in Turchia per sondare il terreno con il Galatasaray, che però, stando a quanto riporta la stampa turca, avrebbe bisogno di cedere tre stranieri prima di tesserare l’olandese dell’Everton. Questione di normative interne, che impediscono al club di Mancini di arrivare facilmente a Heitinga.

Secondo indiscrezioni, la mossa di Jansen servirebbe a mettere un po’ di pressione a Sabatini. L’altro “candidato” è Gabriel Alejandro Paletta. Il Parma chiederebbe però più del doppio dei 2 milioni offerti dalla Roma. Da monitorare è la situazione di Rafael Toloi del San Paolo, che sembra sia in grado di ricevere (ma non abbia ancora ricevuto) il passaporto italiano.

L’impressione è che Sabatini stia cercando di prendere un difensore buono anche in prospettiva, per il futuro, e che non voglia dunque limitarsi a una semplice soluzione tampone. Ecco perché la selezione è così ragionata. Per la cronaca, tra le poche certezze di ieri ce n’è una che riguarda Garcia. Sono false le voci di un incontro a Milano tra il tecnico e Fabio Parisi, agente e mediatore per Heitinga. L’allenatore non si è visto né sentito con alcun procuratore.

Bisogna aspettare, punto, confidando sulle abilità ormai discretamente comprovate di Sabatini. Abilità che lo hanno portato a costruire anche la Roma che verrà. Il ds ha parcheggiato fino a giugno il trequartista Paredes al Chievo e l’attaccante Sanabria al Sassuolo (il paraguaiano è sbarcato ieri a Malpensa e oggi sosterrà le visite mediche).

L’ultima pedina è Salih Ucan, 20 anni, centrocampista del Fenerbahce. Andrà in prestito alla Samp. La Roma, che per Sanabria aveva battuto la concorrenza dell’Arsenal e per Paredes quella del Milan, lo avrebbe soffiato al Manchester United. Arsenal, Milan e Manchester dietro. E la Roma davanti. Come sono cambiati i tempi. Com’è cambiata la Roma. Com’è bello il futuro.



Categorie:Calciomercato, Rassegna Stampa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: