Il Pagellone – Gervinho mette l’ I…turbe. Ljajic lampi di classe. Benatia alza i Toni

DE SANCTIS 5,5 – Un solo tiro in porta da parte del Verona che vale il momentaneo pareggio di Alfredson. Parabola insidiosa sul quale però il portiere giallorosso questa volta non sembra del tutto estraneo da colpe. Per il resto della gara rimane a guardare come nelle gare contro Sampdoria, Genoa, Livorno e Juventus…

TOROSIDIS 7 – Si procura il rigore del 3-1 dopo aver recuperato palla a centrocampo e dopo una lunga corsa fin dentro l’area del Verona. Più sicuro e continuo del giovane Dodò al quale sembra aver “scippato” la maglia da titolare.

BENATIA 7 – Annulla Toni e tutti quelli che passano dalle sue parti.

CASTAN 5,5 – Si addormenta sul gol del pareggio del Verona. Un solo errore ma che poteva costare caro.

MAICON 6,5 – Motore continuo sulla fascia destra giallorossa. E’ il più continuo alla ricerca del tiro in porta e degli assist per i compagni di squadra.

DE ROSSI 6 – Qualche errore (di troppo) in fase di impostazione. Molto meglio nel recupero palla dove chiude ogni spazio agli avversari.

NAINGGOLAN 6 – Meno fronzoli e più sostanza oggi a Verona. Altra buona prestazione dell’ex Cagliari che sembra giocare da una vita in maglia giallorossa.

STROOTMAN 6 – Colpito due volte a freddo da Romulo ad inizio partita ci mette un po’ a ritrovare forma e poszione. Poi la solita gara di tanta sostanza.

GERVINHO 8 – Gli si rimproverava di non essere freddo sotto porta. Dopo la perla contro la Juventus ancora uno splendido gol e un assist al bacio per la rete di Ljajic. Prestazione maiuscola. Migliore in campo.

DESTRO 6 – La “boa” dell’attacco giallorosso è stretto nella morsa dei difensori del Verona. Ci prova un paio di volte ma non riesce a migliorare la sua media gol.

LJAJIC 7 – Dopo essersi sbloccato contro il Livorno, l’ex viola va a segno anche contro il Verona. Ottima gara dell’attaccante serbo che sembra riuscire a mettersi molto più a servizio della strada limitando al massimo preziosismi inutili.

GARCIA 7 – Studia l’avversario nel primo tempo, non fa una piega al gol del pari aspettando il momento giusto per mettere a tappeto il Verona. Come contro la Juventus, cambia l’attacco e sblocca la gara. Pjanic, Florenzi e Totti per azzerare le speranze gialloblu.

PJANIC 6,5 – Tocca pochi palloni ma gioca i venti minuti che bastano a chiudere la gara. Come contro la Juventus il suo ingresso in campo cambia la gara.

TOTTI 6,5 – Entra in campo per tenere alta la squadra. Sbaglia un paio di passaggi ma chiude la gara con il solito perfetto rigore.



Categorie:Le più lette

1 reply

  1. de rossi da 3 in pagella,siate obbiettivi,inguardabile

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: